L’ultimo, commosso saluto di Rocca di Papa a Emanuele Crestini

Commozione, pianti, applausi e autorità. Un pomeriggio lunghissimo quello di Rocca di Papa, dove al Parco del Pozzo del Principe nei Campi di Annibale si sono celebrate le esequie del sindaco Crestini.

L’intera cittadinanza (e non solo) si è stretta attorno all’ormai ex primo cittadino ed alla sua famiglia. Oltre al cardinale Tarcisio Bertone, che ha officiato le esequie, presenti i sindaci del territorio, delegati, consiglieri comunali, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Il tweet di Virginia Raggi

In migliaia nonostante il grande caldo sono intervenuti per testimoniare la propria vicinanza al sindaco, percepibile soprattutto nel lungo applauso riservato dalla platea al momento dell’ingresso e dell’uscita del feretro. 

Il cardinale Bertone ha ricordato Crestini così: “La vita di un uomo generoso, capace di innumerevoli altruismi, fino all’ultimo gesto, in un susseguirsi di buone azioni che gli hanno causato un danno irreparabile“. “La vera morte – ha sottolineato – è di chi non spende la sua vita al meglio. Il cristiano che accoglie la morte sa accettare la caduta. Non sarà mai solo, ma avrà Gesù accanto a sé nella vita eterna”.

Il vicesindaco Veronica Cimino, ora delegata dalla legge dei poteri di sindaco fino a nuove elezioni, ha salutato Crestini con parole commosse: “Con il tempo Emanuele è diventato il nostro migliore amico, con lui abbiamo imparato a fare politica esponendosi in prima persona, a fare politica a misura d’uomo, sempre vicino ai cittadini. Il suo gesto di altruismo rimarrà nei nostri cuori. Ora abbiamo il dovere morale di proseguire il suo cammino”.

Infine le parole della compagna Veronica Cetroni, a cui Crestini aveva promesso di chiedere la mano una volta uscito dall’ospedale dopo la convalescenza. Ha voluto ricordare le capacità umane dell’amministratore e la sua passione per Rocca di Papa, le doti umane e solidali dell’individuo disposto sempre verso l’altro: “Grazie per tutto quello che mi hai insegnato e per l’impegno che hai messo per la tua comunità. Ciao, amore mio”.

Anche il Presidente della Regione e segretario del Pd, Nicola Zingaretti, ha espresso il cordoglio tramite il suo sito internet, con una promessa: “Noi non vogliamo lasciare sola questa comunità, subito risorse per un totale di 1 milione di euro per riportare il prima possibile la normalità a Rocca di Papa e due borse di studio in memoria del sindaco e del suo delegato, due uomini che non saranno mai dimenticati e che hanno servito fino in fondo la loro comunità”.